acido ialuronico naso
 | 

Acido ialuronico naso

Scopriamo assieme cos’è l’acido ialuronico usato per il naso e a cosa serve, il rinofiller e i cosmetici con acido ialuronico.

L’acido ialuronico rappresenta un componente fondamentale per moltissime formulazioni cosmetiche, un ingrediente che ridonda nelle etichette di tanti prodotti, creme, lozioni e sieri preposti alla cura della pelle e non solo. Non solo perché talvolta il suo impiego trova una precisa localizzazione e specificità coincidenti con trattamenti mirati. 

È per questo che spesso si parla di acido ialuronico per il naso, un capitolo da affrontare soltanto dopo aver brevemente introdotto l’argomento in senso lato.

Acido ialuronico: cos’è e a cosa serve

Funzione primaria dell’acido ialuronico consiste nell’idratare e proteggere i tessuti, compito svolto alla perfezione nel nostro organismo ch’è peraltro produttore di questa sostanza (ma l’origine è anche aviaria e batterica). 

Fra i principali componenti del tessuto connettivo, si tratta di un mucopolisaccaride che negli anni ’70 si scoprì in gran quantità nell’umor vitreo dell’occhio. Classificato come glicosaminoglicano, l’acido ialuronico è sintetizzabile a livello piuttosto diversificato, al punto da variare sia le proprie caratteristiche che i campi di applicazione.

Il moderno rinofiller – rimodellamento del naso senza bisturi

La cosmetica evolve e con essa le metodologie che possono ovviare al tanto temuto (a ragione) intervento chirurgico. Ebbene, fra le più moderne tecniche di medicina estetica figura il rinofiller, che permette – almeno sulla carta – un rimodellamento del naso senza il minimo uso del bisturi.

L’acido ialuronico per naso si somministra in più sessioni tramite microiniezione da ripetere almeno una volta l’anno se si vuole mantenere un risultato stabile nel tempo. Al costo di ca. 300 euro e fino a 500 euro a seduta si può ricorrere a un filler biocompatibile, ergo riassorbibile e che dura dai 12 ai 18 mesi.

È un punto importante questo, infatti i filler semipermanenti danno spesso origine a rigonfiamenti o granulomi di entità non trascurabile, con tempi di assorbimento molto lunghi. Sebbene non si siano mai riscontrati sensibili effetti collaterali, l’acido ialuronico naso causa talvolta lievi irritazioni cutanee, ematomi e gonfiori successivi al trattamento, quasi sempre prurito da sedare con semplice ghiaccio domestico.

Acido ialuronico: proprietà e utilizzi

Chiusa la finestra sul rinofiller, torniamo a parlare dell’importante ruolo della sostanza nell’alveo del tessuto connettivo. Idratazione, turgidità, plasticità e viscosità: sono le missions prioritarie dell’acido ialuronico, chiamato anche a proteggere l’organismo da virus e batteri, filtrandoli così da evitare che si manifesti una permeazione nociva.

Le sue proprietà interessano poi la cicatrizzazione delle ferite determinando un chiaro effetto antinfiammatorio su cute e articolazioni. Motivo per cui la cosmetica vi ricorre riunendo sotto il suo segno un vastissimo caleidoscopio di prodotti.

Bisogna doverosamente evidenziare il fatto che l’acido ialuronico per il naso prevede un medio grado di invasività, a frequenza regolare in quanto il rinofiller deve essere inteso come trattamento utile ma non risolutivo perché… non è chirurgico.

L’acido ialuronico nei prodotti di Lunezia: belle al naturale

Prendersi cura di se stessi implica una costanza nell’uso dei giusti prodotti ma, prima di tutto, l’accettazione delle piccole imperfezioni. Il naso è una parte del volto preminente che può avere dei difetti. La cosmetica ne riduce l’impatto a favore di una bellezza non artefatta ma naturale, e senza ingerenze dolorose.

La filosofia di Lunezia punta a un prodotto che impieghi al meglio le caratteristiche dell’acido ialuronico. Se il suo decremento figura fra le principali cause dell’invecchiamento, ecco che l’azienda in questione interviene con decisione nell’ambito dermatologico-estetico. Lo fa proponendo creme viso molto cariche della sostanza come le sue creme al veleno d’api, un toccasana per la pelle, che oltre all’acido ialuronico ha al suo interno il Veleno d’api, un ingrediente cosmetico eccezionale.

Lunezia propone inoltre dei prodotti per prendersi cura anche del proprio naso con speciali scrub e maschere viso, detergenti e tonici capaci di spazzar via acne, comidoni e punti neri e rendere la pelle in quel punto perfetta e senza imperfezioni.

Insomma, posologie del tutto naturali, non invasive e certamente meno costose rispetto alle iniezioni sottocutanee e ai filler.

creme al veleno d'api

Articoli simili

Lascia un commento