Cosa mettere su una scottatura
 | 

Cosa mettere su una scottatura

Cosa mettere su una scottatura

Cosa mettere su una scottatura? In questo articolo tratteremo le scottature leggere che interessano lo strato più esterno della pelle. A seconda del tipo di scottatura scopriamo assieme tutti i prodotti consigliati e i possibili rimedi naturali.

Scottatura da calore

Per tutte le scottature e ustioni da calore – elettricità – attrito – sostanze chimiche è sempre bene contattare il medico di fiducia, a seconda della gravità si differenziano in primo, secondo e terzo grado:

  • 1° grado: Le scottature di primo grado sono le più lievi, possono presentarsi con un semplice arrossamento, bruciore e dolore ma non sono presenti vesciche. Queste scottature dopo essere guarite difficilmente possono lasciare cicatrici
  • 2° grado: Queste scottature o meglio ustioni, colpiscono non solo lo strato superficiale della pelle ma anche il tessuto sottostante, sono molto dolorose e sono presenti vesciche. Sono più o meno gravi e alcune possono lasciare delle cicatrici
  • 3° grado: Queste ustioni sono le più gravi, la pelle viene completamente distrutta, non è presente dolore per la distruzione dei recettori nervosi e non vi sono vesciche. La guarigione lascia cicatrici permanenti.

Cosa mettere su una scottatura lieve: metodi naturali

Cosa mettere su una scottatura lieve? Su una scottatura superficiale si possono utilizzare metodi naturali, come:

  • Acqua corrente fredda: per alleviare il bruciore ed il fastidio oppure tramite impacchi di acqua
  • Patata cruda a fette o buccia di patata: ad effetto calmante
  • Gel di aloe vera: proprietà antidolorifiche e calmanti
  • Miele: allieva il dolore, disinfetta e aiuta a guarire le piccole scottature, noi vi consigliamo il nostro miele di Lunezia biologico
Cosa mettere su una scottatura

Scottutature solari

Per scottatura da sole si intende quell’arrossamento della pelle dovuto ad un esposizione al sole senza la protezione solare o con una protezione non adeguata al nostro tipo di pelle. Le scottature solari richiedono un pronto intervento in quanto, possono anche essere pericolose per la nostra salute. Chi ha riportato molte scottature da sole presenta un aumentato rischio di sviluppare macchie, rughe ed invecchiamento precoce ma, a lungo andare le ripetute scottature gravi possono aumentare il rischio di sviluppare i tumori della pelle, quindi è sempre bene usare le dovute precauzioni prima di esporsi al sole.

A seconda della gravità della scottatura si chiamano:

  • ERITEMA SOLARE: L’eritema solare è la versione più lieve della scottatura da sole, ma non meno seria. Si tratta di una forma di infiammazione caratterizzata da arrossamento e prurito
  • SCOTTATURA SOLARE: La scottatura solare è una vera e propria ustione di primo grado
  • USTIONE SOLARE: L’ustione solare è la più grave tra le varie tipologie ed è caratterizzata da dolore e arrossamento con anche la possibile comparsa di vescicole e da febbre.

Cosa mettere su una scottatura solare leggera

Se si presenta un eritema solare è importante:

  • Bere molta acqua, idratarsi
  • Non esporsi al sole, utilizzare indumenti leggeri di fibre naturali
  • Utilizzare rimedi naturali come quelli sopra descritti per le scottature da calore
  • Mantenere la pelle idratata utilizzando dei latti corpo doposole, noi consigliamo la nostra Crema Corpo al Miele, un latte corpo dalle proprietà calmanti grazie al nostro Miele di Lunezia contenuto all’interno
proprietà-del-miele

Crema corpo al Miele di Lunezia

Una crema corpo doposole perfetta per calmare la pelle irritata dopo l’esposizione al sole. Questa crema corpo ha all’interno il Miele di Lunezia dalle proprietà nutrienti e disinfettanti. La crema corpo al miele di Lunezia è un vero e proprio elisir, consigliato da utilizzare anche tutto l’anno per mantenere sempre la pelle morbida ed idratata con un aroma leggero e floreale.

Se preferire una profumazione più particolare abbiamo anche dei latte corpo al miele con altre fragranze: al cocco, alla pesca ed ai frutti di bosco.

Articoli simili

Lascia un commento