Sodium dehydroacetate
 | 

Sodium dehydroacetate

Sodium dehydroacetate. Conservante antimicrobico (ma non fungicida), il sodio deidroacetato trova molteplici applicazioni nella cosmetica generando benefici solo e unicamente in bassissima concentrazione (max. 0,6%) e nel comparto bio. 

Sodium dehydroacetate è il nome INCI di questo ingrediente utilizzato anzitutto per inibire la proliferazione di microrganismi nei prodotti di bellezza generalmente venduti nella piccola e grande distribuzione e con un target davvero molto allargato.

Compare fra le prime menzioni in etichetta in molti prodotti come mascara, eyeliner, kajal, fondotinta, sun e bronzer powder.

🟢 Sodium dehydroacetate o meglio sodio deidroacetato: cos’è

L’aspetto del Sodium dehydroacetate è riconducibile a quello di una polvere bianca cristallina dall’odore piuttosto tenue, se non talvolta persino inodore. Si tratta di un sale sodico dell’acido deidroacetico restituito attraverso un elaborato processo di sintesi. Bio compatibile e di origine sintetica, ha una funzione conservante ma la sua azione va ben oltre.

Sodium dehydroacetate

Funzioni e proprietà del sodio deidroacetato

L’ingrediente promuove un’attività antimicrobica e antimuffa, altamente efficace contro i batteri Gram negativi e i batteri Gram positivi in correlazione al livello del pH entro il range 5 – 6,5. 

Funzioni e proprietà, dunque, si sposano con le esigenze chimiche e di formulazione di un’ampia varietà di prodotti adibiti esclusivamente alla cura della persona, fronte sia maschile che femminile.

Prodotti con il Sodium dehydroacetate

Il sodio deidroacetato interessa il vasto caleidoscopio di prodotti per il make up e li abbiamo rapidamente elencati nel primo paragrafo. Il suo raggio d’azione, tuttavia, non si limita al trucco ma tocca tanti altri ambiti, elencabili di seguito per sommi capi:

  • cura della pelle
  • bagno
  • abbronzatura
  • fragranza
  • rasatura
  • cura dei capelli e delle unghie

Si evidenzia dunque un’utilità in specifiche formule connesse a trattamenti topici (intesi come creme viso e corpo), bagnischiuma, abbronzanti e protettivi solari, prodotti aromaterapici, schiume da barba, lenitive e idratanti, shampoo, balsami e smalti.

Sicurezza dell’ingrediente

Si certifica un’alta tollerabilità cutanea nei confronti del sodio deidroacetato che, nonostante sia ricavato in laboratorio – ergo di natura prettamente sintetica – non risulta né irritante, né sensibilizzante. 

Insomma, parliamo di un ingrediente considerato sicuro dagli esperti CIR. Non ha la capacità di uccidere direttamente i microbi ma di contrastarne la crescita. Test clinici hanno ribadito a più riprese questa qualità, preziosissima tanto nella medicina quanto in cosmetica.

Il Sodium dehydroacetate nelle creme di Lunezia

Molte delle creme di Lunezia possiedono il Sodium dehydroacetate nella loro formulazione, come le creme viso antirughe giorno e notte al veleno d’api e la crema viso al miele.

È nella logica dell’azienda polifunzionale operante fra Liguria e Toscana – in un territorio mediano tra mare e montagna – usufruire di elementi funzionali alla massima qualità dei prodotti inscritti nella gamma Lunezia Cosmetics, prodotti alquanto versatili, assolutamente sicuri e in linea con una condotta pienamente ecosostenibile, imprescindibile da questo tipo di indotto sempre più in crescita e incline al biologico.

creme al veleno d'api

Articoli simili

Lascia un commento