Abbronzarsi fa bene? Parte 2

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
abbronzarsi fa bene

Abbronzarsi fa bene? Una piccola guida alla scoperta dei benefici e dei rischi da esposizione solare (parte 2)

Facciamo ordine riassumendo in dieci punti fondamentali gli effetti del sole sulla nostra salute: Vai qui per leggere la prima parte dell’articolo Abbronzarsi fa bene?

5.💛 Buonumore e maggior efficienza del sistema immunitario

Le belle giornate danno una sferzata di buonumore, questo perché il sole rappresenta per antonomasia un antistress naturale che ci rigenera e ci rende energici. Merito della serotonina, l’ormone del benessere che produciamo dandoci stimoli di vitalità e concentrazione, con il risultato di scacciare almeno provvisoriamente ansia e stanchezza. 

L’esposizione solare è terapeutica, potenzia la nostra risposta immunitaria regolando ritmi biologici e sistema endocrino.

6.⚠️Scottature, rughe e invecchiamento della pelle

Alterniamo croci e delizie del sole con un problema serio da sovraesposizione: le scottature. Ebbene sì, la pelle può incorrere in ustioni e bruciature in caso di protezioni scarse o addirittura assenti. Le normali creme solari vanno spalmate su tutto il corpo prima di prendere la tintarella, evitando comunque le ore più calde della giornata. 

Restando indifferenti alle buone norme, si va inevitabilmente incontro a un concreto abuso dei raggi solari, la cui aggressività si manifesta in maniera repentina sulla pelle. Cattive abitudini in tal senso sfociano in un photoaging inarrestabile. La pelle secca, insorge l’invecchiamento cutaneo e spuntano le prime rughe, alle quali ne subentrano altre e altre ancora. 

È nuovamente la crema al veleno d’ape di Lunezia a rimediare alle poco lungimiranti attitudini degli amanti della luminosa sfera a noi tanto vicina. I suoi preziosi componenti, melittina e apamina, offrono un effetto riempitivo che leviga la superficie del viso sia di giorno che di notte penetrando in profondità epidermide e derma.

abbronzarsi fa bene

7.💛Lo sapevi che il sole fa dormire meglio?

Torniamo al lato roseo del sole. Lo sapete che chi si espone con regolarità alla luce naturale ha un sonno migliore, più intenso e benefico? Il metabolismo si gongola dopo una giornata al mare, trascorsa magari in rosolatura da girarrosto sul bagnasciuga. La produzione notturna di melatonina, quindi retroattiva, fa il suo corso mentre siete distesi a sognarvi con un incarnato da brasiliana.

creme-al-veleno-d-api-macchie-della-pelle

8.⚠️Attenzione alle macchie e alle discromie cutanee

Tra le conseguenze di una lunga “cottura” sotto il solleone ci sono le famigerate macchie, causate da una sovrapproduzione di melanina. Possono essere più specificamente accomunate alle discromie cutanee, in cui includiamo melasmi, cloasmi, efelidi, lentiggini e cheratosi

Possono apparire come anomalie del tutto innocue: talvolta è così, altre volte vanno tenute d’occhio al pari dei nei.

E’ importante utilizzare sempre un adeguata protezione solare e utilizzare anche delle creme per preservare la pelle dall’invecchiamento, come la crema al veleno d’api di Lunezia che è ottima anche per preservare la pelle dalle macchie.

abbronzarsi fa bene

9.💛I raggi solari alleviano dermatite e psoriasi

Dermatite e psoriasi rappresentano due delle malattie più fastidiose della pelle, e purtroppo non sono curabili. Se la prima si manifesta con arrossamenti, screpolature massicce e lacerazioni, la psoriasi è anche peggio perché agisce con maggiore violenza desquamando l’epidermide in uno stato di continua infiammazione

Le parti più colpite, ovvero dietro le orecchie, intorno alle narici, sulle sopracciglia, cuoio capelluto, mani e piedi, sovente non si riescono a raggiungere nella loro interezza con prodotti pagliativi. Con la bella stagione, il sole provvede a colmare le lacune insinuandosi fra i capelli, la barba e ovunque arrivino i raggi solari, pronti non tanto a curare quanto ad alleviare sensibilmente i sintomi cronici della patologia.

10.💛Sole a prevenzione delle malattie più gravi

Senza dover scendere nei dettagli, cosa che lasciamo volentieri ai medici specialisti, facciamo notare in ultima istanza come il sole abbia singolari effetti preventivi su diabete ma anche artrite reumatoide, sclerosi multipla e, ancora, obesità, asma, infezioni respiratorie, neoplasie e Alzheimer.  

Abbronzarsi fa bene?

Abbronzarsi fa bene? Con le dovute cautele, apprendiamo così che il sole non ci è nemico, ama giocare d’anticipo e  contribuisce a mantenerci in forma consolidando una connessione da sempre esistente. Non bisogna abusarne, certo, ma con ragione, senno e buon senso possiamo godere della sua irradiazione a vantaggio della salute.

➡️Vai qui per leggere la prima parte dell’articolo: Abbronzarsi fa bene?

Lascia un commento

Un blog in cui trattiamo la storia della nostra azienda assieme ai migliori prodotti alimentari e cosmetici per la salute del corpo e della mente.

Articoli Recenti

Seguici su Facebook