Crema snellente fai da te

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Crema snellente

In vista dell’estate e della famigerata prova costume, tante donne ricorrono alla crema snellente per definire al meglio la propria silhouette, talvolta realizzando direttamente a casa questo prodotto estetico molto richiesto e presente sul mercato.

La beauty routine della donna millennial è fatta di momenti sacri da far conciliare con la frenesia della giornata lavorativa. Momenti scanditi dall’utilizzo di creme per il viso, antirughe, latti corpo, maschere e tonificanti, ma guai a rimanere sprovviste di crema snellente per il trattamento di grasso in eccesso  e centimetri di troppo accumulati nei mesi freddi.

Vanità non è soltanto una parola, bensì l’innesco di una lunga serie di adozioni e comportamenti finalizzata a passare l’esame degli sguardi indiscreti nella stagione della massima superficie di pelle scoperta. Ben venga curare al meglio la propria estetica se piacere e piacersi aumenta la misura dell’autostima personale.

Eppure quasi niente spunta dal nulla perché chi bella vuole apparire… dei giusti prodotti si deve rifornire. Beh, il proverbio non recita esattamente così ma la licenza ci sembrava doverosa.La corretta posologia di una BUONA crema snellente sulle cosiddette “zone critiche” come fianchi, pancia e glutei può veramente aiutarci ad arrivare serene alle tanto sospirate vacanze, l’occasione per sfoggiare un fisico frutto di adeguate e costanti coccole.

Come fare in casa una crema ad effetto snellente che funzioni

Al giorno d’oggi, buona parte del popolo femminile ha esigenza di sperimentare a casa le proprie pozioni magiche per una bellezza fai da te a largo raggio. Si scartabella ricettari chimici, si scrolla Google alla ricerca di consigli pratici, si guarda trasmissioni di sedicenti guru e una marea di tutorial su Youtube.

Questo dovrebbe in teoria condurre alla sintesi di un elisir di lunga giovinezza, oppure di creme chiamate a sostituire i prodotti cosmetici venduti da saloni e negozi. Fioccano allora impacchi sciogli grasso, impacchi snellenti fai da te e chissà quant’altro ancora. Importante, anzi prioritaria è una crema snellente che risulti efficace e ben equilibrata.

Farla in casa? Assolutamente possibile.

crema-snellente

Come realizzare una buona crema snellente fatta in casa

Per realizzare una crema snellente che abbia un reale effetto bisogna, innanzitutto, sapere come e dove deve agire. 

L’accumulo di adipe è sovente causato da lacunosa circolazione del sangue e dei liquidi corporei: le conseguenze si toccano e vedono in quelle parti del corpo più soggette a gonfiarsi e rilassarsi troppo. Il prodotto cosmetico in questione ha il compito di ripristinare il corretto ricircolo sanguigno, avvalendosi di principi attivi che assolvano la missione con la massima enfasi.

Ciò detto, una ricetta valida deve prevedere in primis una semplice crema corpo, base per l’amalgama di oli essenziali specifici estrapolati da tre piante al limite del miracoloso:

  • Edera. Si tratta di una pianta che non agisce soltanto come lenitivo ma anche come antismagliature, cicatrizzante ed elasticizzante. Le sue proprietà erano cosa nota già presso le comunità celtiche e druidiche.
  • Ippocastano. È acclarato che agisce su vene e capillari favorendo un miglior drenaggio linfatico e il microcircolo specialmente nelle gambe. Merito di semi e corteccia contenenti escina, una particolare miscela di saponine dalle specifiche proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e vasoprotettive.
  • Fucus. Altrimenti conosciuto con il nome di “quercia marina”, possiede qualità eccezionali. Il fucus appartiene alla categoria delle alghe marine ed è carichissimo di mucopolisaccaridi ma anche polifenoli, steroli vegetali, sali minerali, vitamine B1, C ed E. Ad azione lassativa e dimagrante, incide su metabolismo e tiroide combattendo l’obesità.

Il consiglio è quello di riferirvi a una ricetta da fonte accreditata e seguirla alla lettera. Vero è che una crema snellente fai da te non dà l’assoluta certezza di evitare qualche problemino collaterale e forme distinte di irritazione.

Crema snellente di Lunezia

Per andare sul sicuro e scacciare ogni possibile cattiva sorpresa, meglio optare per una crema controllata e certificata, sintetizzata da chi sa metter mano a principi e dosi in seno a una cosmetica disciplinata e funzionante. 

Puntate allora sull’alternativa più ovvia, la crema snellente Vulcano di Lunezia, un preparato scaldante che sfrutta proprio le caratteristiche di edera, ippocastano e fucus.

Si applica quotidianamente praticando un massaggio con movimenti circolatori delle mani in senso orario prima e antiorario poi, facendo sì che le sostanze vengano assorbite gradualmente dalla pelle. Un’immediata sensazione di calore è sintomo dell’azione dei principi attivi. I risultati premieranno la vostra costanza d’utilizzo conferendo pieno benessere, esattamente quello che ci vuole per godervi un’estate di sole e mare senza pensieri.

creme-al-veleno-d'api-cellulite

Lascia un commento

Un blog in cui trattiamo la storia della nostra azienda assieme ai migliori prodotti alimentari e cosmetici per la salute del corpo e della mente.

Articoli Recenti

Seguici su Facebook