| 

Coronavirus e Veleno d’Ape

Il veleno d’ape oltre ad essere il più potente antirughe al mondo (qui puoi trovare le nostre creme viso al veleno e) e un potente antireumatico, a quanto pare potrebbe essere molto utile anche contro il CORONAVIRUS, infatti in Germania stanno facendo degli studi a riguardo che abbiamo tradotto in seguito

Il veleno d’api è utile a combattere il COVID-19?


Il medico Karsten Münstedt e colleghi hanno elaborato un questionario per indagare se il veleno d’api funziona contro il COVID-19.
Uno studio dalla Cina lo dimostra. Gli apicoltori tedeschi sono stati invitati a partecipare.
Veleno d’ape contro COVID-19: gli apicoltori hanno meno probabilità di ammalarsi? Alla fine di aprile 2020, la rivista Toxicon ha pubblicato un rapporto su uno studio cinese che mostrava che nessun apicoltore ha ancora sofferto di COVID-19, nemmeno nella provincia più colpita di Wuhan. In questo studio sono stati intervistati 5.115 apicoltori (723 a Wuhan).

Sono stati analizzati anche 121 pazienti dei centri di apiterapia. Sebbene alcune persone abbiano avuto stretti contatti con persone infette, nessuno ha COVID-19. I dottori tedeschi Prof. Dr. Karsten Münstedt, Dr. Heidrun Männle e il Prof. Dr. Jutta Hübner e vuole usarli come base per la propria ricerca.
Secondo i primi risultati dei sondaggi degli apicoltori, i medici cinesi hanno ipotizzato che la tolleranza al veleno d’api possa essere un meccanismo protettivo contro l’infezione da coronavirus (Yang W, Hu FL, Xu XF. Veleno d’api e SARS-CoV-2. Toxicon. 2020 aprile 29. pii: S0041-0101 (20) 30224-5. Doi: 10.1016 / j.toxicon.2020.04.105.).

veleno-d-api-veleno-d-ape
Veleno d’Ape

Veleno d’ape: opzione per combattere i coronavirus?

“Se questa ipotesi si rivelasse corretta, il veleno d’ape sarebbe forse un’opzione interessante per combattere la malattia di coronavirus, o gli apicoltori potrebbero tenere riunioni con fiducia”, sospettano i tre medici tedeschi e vogliono intervistare gli apicoltori in questo paese. Per questo motivo, è stato progettato un questionario in collaborazione con l’Università di Jena, con il quale gli apicoltori possono riportare le loro esperienze sul virus della corona. Secondo Karsten Münstedt, anche il comitato etico dell’Università di Jena ha valutato positivamente questo studio.


Gli apicoltori tedeschi che sono entrati in contatto con il virus corona sono stati invitati a partecipare direttamente e compilare un apposito modulo (che potete trovare nel link a fine pagina) per collaborare allo studio.




Cit. https://www.bienenjournal.de/news/corona/bienengift-gegen-covid-19/?fbclid=IwAR1KRS-0CeY-sKpu0BAvM5c0PqqY7i3h4wTCv-vajpOFl8LLd_brIm1rSdY&cn-reloaded=1&cn-reloaded=1

Articoli simili

Lascia un commento