skin care coreana
 | 

Skin care coreana la cura della pelle che arriva dall’Oriente

Il modello skin care coreana è un rituale di bellezza adottato da moltissime donne coreane per la cura del viso e del corpo.

La cosmesi orientale ha in pochi decenni fatto passi da gigante, elaborando una vera beauty routine studiata per efficientare al massimo l’uso di creme mirate, non sempre costose (sospiro di sollievo!) ma di certo utili al fine di mantenere la pelle morbida, elastica e nel complesso giovane. L’alveo femminile coreano, in particolare, risulta alquanto sensibile alla materia estetica e per molte donne la cura della pelle raggiunge livelli a dir poco maniacali

Appena ci si sposta nel continente europeo, però, sorgono diverse perplessità, dubbi e quesiti in relazione più che altro al tempo che si ha a disposizione per coccolarsi, nonché alla capacità di reperire determinati prodotti ineludibili. Sappiate allora che in quest’ottica non c’è nulla di proibitivo, poiché in cosmetica tutto, ma proprio tutto è possibile, a patto di attenersi a precise regole dettanti scelte, posologie e steps da seguire.

Skin care coreana

La skin care coreana nella korean beauty

Nell’orbita della korean beauty gravitano dieci distinti concept riferibili alla tecnica del layering, a sua volta imperniata sulla stratificazione dei prodotti da utilizzare nel corso dell’intera routine. La cura della pelle corrisponde a un rito fatto di momenti da vivere due volte al giorno – al mattino e alla sera – e, soprattutto, in totale calma. 

Detersione, esfoliazione e idratazione sono processi lenti che debbono espletarsi seguendo una scala ascendente di texture, ossia partendo da creme leggere per giungere alle più pesanti. Quest’ascendenza esige coprire un percorso rappresentato da un decalogo di passaggi volti a una cura epidermica integrale ma comunque specificamente localizzata nel viso.

Verrebbe, allora, da chiedersi il perché il resto del corpo non sia preso in considerazione. La risposta non si fa attendere: alla donna archetipica coreana interessa curare la parte perennemente esposta al giudizio sociale, quella che anche la più ferrea pudicizia non è capace di occultare all’occhio curioso del maschio. Occultare no, ma “mascherare” sì, proprio attraverso la skin care e i suoi trattamenti suddivisi in dieci fasi.

I passaggi cruciali della skin care made in Corea

Segni del tempo, imperfezioni, macchie, inestetismi di ogni ordine e grado sono inaccettabili per chi pratica giornalmente la catarsi dell’apparato tegumentario. Gli esemplari femminei ossessionati dalla cura del viso hanno un unico, ambizioso obiettivo: mantenere la pelle morbida, compatta, luminosa e idratata a ogni costo

In terra asiatica è un dogma che impone l’uso di prodotti afferenti marche e brand non proprio low cost, reperibili anche nelle boutique e profumerie occidentali, ma si sappia che la skin care coreana con prodotti italiani risulta assolutamente possibile.

Skin care coreana

I 10 Step della k-beauty

  • Il primissimo passaggio necessario alla cura riguarda l‘applicazione sul viso di olio struccante la cui texture si emulsiona con acqua tiepida affinché la schiuma che ne deriva possa portarsi via ogni impurità una volta effettuato il risciacquo. 
  • Una seconda detersione va compiuta tramite uno schiumogeno differenziato a seconda del tipo di pelle, quindi purificante, opacizzante oppure nutriente.
  • Il terzo step si concentra sull’esfoliazione mirata a liberare la pelle da cellule morte, ma bisogna stare molto attenti a non rimuovere il film idrolipidico, dunque preferire un esfoliante enzimatico. 
  • Nella beauty routine coreana non può latitare l’uso del tonico per la pulizia del viso, purché privo di alcol.
  • A metà trattamento (step 5) si fa ricorso a un’essence, lozione liquida che prepara il tessuto alla stesura dei prodotti seguenti.
  • Ottimo equivalente ma più delicato, l’acqua idratante si vaporizza rinfrescando e lisciando la pelle, anticipando così il siero viso. 
  • Must have è la maschera viso da adottare la sera e la mattina, rispettando un tempo di posa di ca. 20 minuti.
  • I vostri polpastrelli serviranno ad applicare la crema contorno occhi picchiettando l’area affinché la texture venga assorbita in maniera idonea.
  • Penultimo passaggio, la crema idratante viso in formato gel (pelle grassa) o a texture ricca (pelle normale o secca).
  • La crema solare chiude il decalogo.

Tutto molto bello e attraente, ma insorge una domanda da non sottovalutare. La skin care coreana è realmente utile e sicura?

skin care coreana

Articoli correlati a Skin care coreana:

Articoli simili

Lascia un commento