Isopropyl Palmitate

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Isopropyl-Palmitate

Il Palmitato di Isopropile – nome INCI Isopropyl Palmitate – è un componente liquido di colore chiaro, facilmente assorbibile e perciò utilizzato molto spesso nei cosmetici, specialmente in quelli che agiscono direttamente sulla e per la pelle. Chimicamente viene identificato con un estere ottenuto dalla reazione dell’alcol isopropilico con l’acido palmitico.

Isopropyl-Palmitate

💚 A cosa serve l’Isopropyl Palmitate

Possiede essenzialmente quattro funzioni basilari in qualità di:

  • Agente riparatore: tiene insieme in una singola composizione cosmetica più ingredienti
  • Emolliente: contribuisce ad ammorbidire, lubrificare e levigare l’epidermide
  • Agente mascherante: serve a ridurre o in alcuni casi persino inibire l’odore del prodotto
  • Agente profumato: in specifici prodotti, tende invece esaltare profumi e aromi

Si tratta di un ingrediente assai versatile, quindi adatto alla maggior parte delle formulazioni soprattutto per il fatto che non vi sono limiti alla sua concentrazione d’uso.

🟢 L’Isopropyle Palmitate fa male?

Assolutamente no, anzi è un ingrediente testato e sicuro per l’uso cosmetico, sebbene occorre prestare attenzione alle concentrazioni più elevate per evitare di incorrere in effetti collaterali comedogenici. Niente di grave, s’intenda, la parola non deve impressionare né allarmare. 

Con il termine “comedogenico” ci riferiamo a qualcosa che può causare l’insorgenza di punti neri, piccole cisti, brufoli e diverse altre impurità. Beh, tutto normale. Il discorso vale per tutto in ogni contesto: usare senza mai esagerare. D’altronde anche il cioccolato, se abusato, produce sfoghi e irritazioni cutanee, eppure il mondo intero lo ama e lo consuma essendone ghiotto.

Test, prove e studi: tutto ok!

A suffragio della sicurezza dell’Isopropyle Palmitate, sono stati condotti numerosi studi cutanei sia acuti che subcronici sui palmitati, evidenziando la piena mancanza di prove di tossicità. Al massimo l’ingrediente potrebbe irritare lievemente nella zona oculare, ma in tal senso la percentuale è bassissima, in più è molto soggettiva. 

Precisiamo che l’irritazione può manifestarsi solamente qualora il principio sia usato puro e non diluito. In questo secondo frangente si annullano le possibilità di sensibilizzazione, fototossicità o allergie da fotocontatto.

Sull’Isopropyle Palmitate se ne sono dette tante, in maggioranza falsità. Alcuni insistono sull’effetto comedogenico sopra accennato che, ripetiamo, non è nulla di trascendentale né matematico. L’ingrediente è sicuro, valido alleato della cosmesi moderna

Un’azienda come Lunezia, estremamente attenta alla sostenibilità ambientale e alla preservazione della Natura e dei suoi elementi, inscrive fra i prodotti di punta la Crema al Veleno d’Api Antirughe, la quale annovera fra i componenti proprio l’Isopropyle Palmitate. La crema rappresenta il top della gamma Lunezia Cosmetics.

Lascia un commento