prendersi cura dei capelli ricci

Capelli ricci

10 Consigli per prenderti cura dei capelli ricci

Come prendersi cura dei capelli ricci? A differenza dei capelli lisci più facile da trattare, i capelli ricci tendono a seccarsi più facilmente e rendendo più difficile la loro cura.

Il tipo di riccio dei capelli deriva dai follicoli piliferi, i capelli ricci tendono ad avere follicoli più ovali o asimmetrici; i ricci inoltre sono più delicati delle capelli lisci a causa della forma della fibra capillare. La cuticola è più soggetta a danni dei capelli lisci ed è più probabile che perda umidità, per questo motivo, i ricci tendono a danneggiarsi e disidratarsi molto più rapidamente. Se stai cercando di avere dei ricci sani e più definiti, analizziamo i 10 consigli per prendersi cura dei capelli ricci:

prendersi cura dei capelli ricci

10. Non lavare troppo spesso i capelli

E’ preferibile lavare i capelli separatamente dal resto del corpo per evitare di stressare troppo i capelli ogni volta che fai la doccia, se comunque hai l’abitudine di lavare i ricci sotto la doccia e bagnare le ciocche ogni giorno, non dovresti comunque usare uno shampoo ogni volta. Dovresti semplicemente sciacquare i capelli con acqua e poi applicare un balsamo nutriente e negli altri giorni, usa sempre uno shampoo delicato per evitare di rovinare i capelli e renderli crespi.

Per ricci particolarmente secchi è preferibile comunque non lavare i capelli tutti i giorni ma solo una o due volte a settimana. E’ bene utilizzare i prodotti per lo styling con i capelli ancora umidi, quasi bagnati, se aspetti troppo a lungo puoi irruvidire la cuticola dei capelli, rendendo i ricci indefiniti e secchi.

prendersi cura dei capelli ricci

9. Evita fonti di calore troppo calde per asciugare i capelli e per acconciarli

Asciugare i capelli all’aria è in genere la scelta migliore per prendersi cura dei capelli ricci e per evitare l’effetto crespo. Ovviamente non sempre è possibile asciugare i capelli naturalmente soprattutto quando si tratta di un capello riccio lungo, quindi se hai intenzione di asciugare i capelli con un phon, assicurati di acquistare un prodotto di qualità che non danneggi i capelli ricci, attualmente ci sono diversi asciugacapelli in commercio fatti apposta, in modo tale da asciugare lentamente i capelli senza sciuparli grazie ad un diffusore che limitare la quantità di calore diretto che colpisce le ciocche.

L’esposizione prolungata al calore è la cosa peggiore che puoi fare ai capelli ricci, il calore diretto sul capello altera le proteine ​​che bloccano i ricci nella loro forma morbida. Non c’è alcun modo di raddrizzare chimicamente i capelli senza subire danni, quindi è preferibile evitare stirare i capelli con la piastra o con altri metodi chimici.

8. Scegli il pettine e la spazzola giusti

Resisti alla tentazione di spazzolare i capelli ma soprattutto evita spazzole e pettini non adatti ai ricci che possono andare a rovinare la struttura naturale dei capelli. Usa un pettine a denti larghi (in materiale antistatico come il legno o la plastica) per rimuovere grovigli e nodi pettina i capelli dal basso verso l’alto, sempre in modo delicato. E’ fondamentale non pettinare i capelli da asciutti, ma pettinarli da bagnati dopo aver messo il balsamo o la maschera per capelli.

prendersi cura dei capelli ricci

7. Prendersi cura dei capelli ricci mentre si dorme

I capelli ricci vanno curati e coccolati anche durante la notte, questo è un punto fondamentale per svegliarsi con ricci morbidi e definiti la mattina. E’ consigliato l’utilizzo di una fodera di seta per il tuo cuscino o meglio una sciarpa di seta per avvolgere i capelli durante la notte, il cotone anche se di buona qualità causa attrito ed assorbe gli oli naturali dei capelli e impoverisce i ricci nella notte.

6. Utilizza acqua fredda per lavare i capelli

Lava i capelli con acqua fredda in modo tale da trattenere l’umidità dei capelli ed evita l’acqua troppo calda che rischia di togliere forza ed umidità ai ricci. L’acqua calda rimuove gli oli naturali ed il sebo dal cuoio capelluto e può rendere i ricci soggetti a rottura, lavare i capelli con acqua fredda aiuta ad evitare l’effetto crespo.

prendersi cura dei capelli ricci

5. Taglia i capelli periodicamente per evitare le doppie punte

Una buona prassi per evitare le doppie punte è spuntare periodicamente i capelli, anche solo 2 cm ogni 50 giorni aiuta a preservare i capelli e a renderli più sani. I ricci se tagliati ogni mese e mezzo riescono a mantenere meglio la forma e la forza e sono più facili da trattare. I capelli rovinati anche solo nelle doppie punte vanno a causare fastidiosi nodi e rendono più difficile la cura dei capelli. Se hai capelli lunghi cerca di tagliare periodicamente i capelli per dare più energia al capello dei capelli ricci corti prendono più facilmente una forma più arricciata e più forza.

4. Evita acconciature troppo strette

Acconciare i capelli in modo troppo stretti raschia di togliere forma ai ricci quindi evita code di cavallo o chignon stretti ed elastici per capelli. Alcune alternative per raccogliere i capelli ricci possono essere una coda di cavallo non troppo stretta con un nastro, un chignon morbido, una treccia e comunque sempre acconciature che non stringano troppo i capelli.

capelli ricci BAGNOSCHIUMA DELICATO

3. Utilizza maschere per capelli ricci ed oli idratanti

E’ molto importante utilizzare maschere ed oli per capelli per idratare i capelli e mantenerli morbidi, puoi utilizzare anche maschere fai da te per capelli ricchi di ingredienti nutrienti naturali oppure puoi utilizzare delle maschere nutrienti per capelli secchi.

Gli Oli naturali possono avere effetti diversi sui capelli ricci in base alla loro composizione, possono nutrire il capello e essere assorbiti facilmente oppure possono rimanere sulla superficie del riccio ed avere un azione anti crespo e sono:

  • Oli nutrienti ed idratanti: Olio di cocco, Olio di avocado, Olio extravergine di oliva e Olio di Argan
  • Oli anti-crespo: Olio di mandorle dolci, Olio di ricino, Olio di semi di lino e Olio di jojoba

2. Utilizza un Balsamo nutriente per capelli ricci

Per prendersi cura dei capelli ricci è fondamentale utilizzare sempre il balsamo abbinato allo shampoo, è importante non dimenticarsi mai di utilizzarlo in modo abbondante. I ricci spesso tendono ad avere un effetto crespo quindi è fondamentale mantenere le morbide ciocche ben idratate con un balsamo idratante per fornire la giusta idratazione ed il giusto nutrimento che i capelli ricci non sono in grado di ottenere solo dallo shampoo (anche se delicato).

E’ importante utilizzare balsami nutrienti adatti che abbiano all’interno giusti ingredienti come il miele o l’olio di cocco burro di karité, midollo di bambo, olio di avocado o aloe vera.

1. Scegli lo Shampoo giusto per i capelli ricci

Nella prima posizione dei consigli per prendersi cura dei capelli ricci abbiamo voluto mettere lo Shampoo perchè è importantissimo scegliere il giusto detergente per capelli per non rischiare di rovinarli. Lo shampoo per capelli ricci deve essere uno shampoo delicato con all’interno ingredienti in grado di detergere il capello in modo profondo senza danneggiare il riccio.

In questo articolo vi consigliamo l’utilizzo dello shampoo al miele di Lunezia, uno shampoo nutriente in grado di preservare gli oli naturali dei capelli. Questo Shampoo ha all’interno il miele di Lunezia, un ingrediente dalle incredibili proprietà nutrienti ed idratanti che aiutano il capello e lo rendono più sano. Gli ingredienti naturali e le vitamine contenuti all’interno di questo prodotto rinforzano i ricci e li rendono morbidi, definiti e lucenti.

Articoli correlati a Prendersi cura dei capelli ricci:

Articoli simili

Lascia un commento